Benvenuto su www.lasciatecirespirare.it
Cerca nel sito

Condividi pagina su:
CENA DEI COMITATI

 Sabato 16 maggio 2015 alle ore 20:00 presso l'ostello di Valle San Giorgio di Baone si terrà la cena dei comitati "Lasciateci Respirare" - "E Noi?" 

 

 

 



(Leggi Tutto... | Voto: 0)


INAUGURAZIONE NUOVA SEDE IN VIA SAN FILIPPO NERI

Sabato 28 marzo, alle ore 16, verranno inaugurate la nuova sede di ADL-Cobas e quella comune tra il Comitato popolare “Lasciateci Respirare” e il Circolo “C. Varalli”.   Vi inviatiamo tutti a partecipare!

 



(Leggi Tutto... | Voto: 0)


NO BIOGAS A SAN BORTOLO

Alcune immagini del partecipato Sit-in di oggi per dire NO ad un nuovo impianto di biogas che l'Agricola Berica vorrebbe costruire a San Bortolo



(Leggi Tutto... | 471 bytes aggiuntivi | Voto: 0)


NO BIOGAS A SAN BORTOLO

SABATO 21 MARZO 2015  ALLE ORE 10:30 SIT-IN DI FRONTE ALL'AGRICOLA BERICA IN VIA ROVIGANA 47 PER DIRE NO AD UN NUOVO IMPIANTO DI BIOGAS



(Leggi Tutto... | Voto: 0)


PROGETTO DI COLLEGAMENTO CICLABILE TRA SAN BORTOLO E MONSELICE CENTRO

Il comitato popolare “Lasciateci Respirare” ha presentato in questi giorni il progetto di “collegamento ciclabile tra la frazione di San Bortolo e il centro di Monselice” . Lo spunto è nato dall’iniziativa dello scorso ottobre – un sit-in con raccolta di 268 firme -  di numerosi cittadini di San Bortolo, che da anni attendono dall’amministrazione comunale una soluzione per l’attraversamento in sicurezza della SS16, strada che, di fatto, costituisce una barriera che isola la frazione dal centro del paese.
Il lavoro è il risultato di una progettazione partecipativa che ha visto affiancate le competenze tecniche e professionali  di vari componenti del comitato popolare “Lasciateci Respirare” e le conoscenze, informazioni, sensibilità, visioni, percezioni esigenze degli stessi cittadini, gli unici in grado di dare una corretta analisi della situazione locale. Questo metodo, che ha implicato il coinvolgimento attivo dei beneficiari potenziali nelle diverse fasi del progetto fin dalla sua ideazione si è dimostrato efficace nel migliorare la qualità del progetto stesso, determinando una assoluta “necessità” e quindi essenzialità ed efficienza nelle scelte. 

L’elemento di novità consiste nell’aver introdotto questa particolare forma di ciclabilità rappresentata dal “percorso ciclabile suggerito” o “suggestion lane” che ha una forte valenza educativa in particolar modo in “città esordienti” , in cui gli automobilisti hanno un’esperienza limitata dei comportamenti di guida dei ciclisti. Studi hanno infatti dimostrato che, in questi contesti, se  la carreggiata viene allargata per creare una pista ciclabile su corsia riservata è addirittura possibile che la velocità del traffico aumenti. Diversamente il percorso ciclabile suggerito ha lo scopo di responsabilizzare  gli automobilisti influenzandone il comportamento: sono preparati a incontrare ciclisti e rispettano più facilmente la loro presenza. Questo si ottiene attraverso  l’impatto psicologico determinato dall’originalità della nuova segnaletica che contribuisce di fatto ad attirare l’attenzione.Oltre alla funzione di  collegamento viario, questo percorso si apre a potenzialità turistiche e ricreative in virtù della sua  possibile connessione con l'anello ciclabile dei Colli Euganei e della prossimità  con aree di interesse naturalistico, quale ad esempio l'area umida di via Cappello e zone rurali ancora integre.
Questo progetto rappresenta il punto di partenza per un confronto aperto con la popolazione residente e una possibile base di lavoro per gli amministratori comunali.

 



(Leggi Tutto... | 4026 bytes aggiuntivi | Voto: 0)


Contattaci
Per qualsiasi informazione, fate riferimento al seguente indirizzo e-mail:

Eco-Magazine

Osservatorio sui conflitti ambientali


Gallery
Archivio fotografico

Noi sosteniamo









TESI DI LAUREA
La prima tesi di laurea sul comitato

E NOI?

Il Colibrì

Nanoparticelle e Inceneritori
diffondi





blog dott. Montanari



Le alternative agli inceneritori

Comitati Bassa Padovana